PIONEER HI-BRED ITALIA
Contatti     Cerca    Cerca  
 
 
PR44D06 - PR45D05 - PR45D03 - PR46W14 - PR44W29

Coltura_colza.gif

Pagine-da-Brochure-Colza.jpg

 

Gli ibridi Pioneer rappresentano il risultato di un’intensa attività di ricerca in campo genetico, per soddisfare le esigenze degli agricoltori in tutti i diversi ambienti di coltivazione, massimizzando la performance produttiva e la redditività della coltura. Gli ibridi di colza Pioneer sono il frutto di un’esclusiva tecnologia di incrocio (Pioneer hybridization technology) che permette lo sviluppo di prodotti innovativi, con caratteri agronomici di pregio e con un elevatissimo potenziale produttivo.

 

La gamma di colza Pioneer è composta da ibridi classificati come “00”, caratterizzati cioè da un basso contenuto di glucosinolati nel seme e dall’assenza di acido erucico nell’olio.

 

 

GLI IBRIDI VALORIZZANO LA TECNICA COLTURALE

 

L’ impiego degli ibridi di colza apre nuove possibilità ed opportunità nella gestione tecnica della coltura. Il vigore dell’ibrido, la maggiore differenziazione dei prodotti, la grande resistenza al freddo invernale, l’uniformità di fioritura e di maturazione e la superiore resistenza alle patologie sono alcune delle caratteristiche degli ibridi che hanno un forte impatto sulla tecnica colturale. Gli ibridi, infatti, consentono di affinare le tecniche di semina, di migliorare l’utilizzo dell’azoto da parte della coltura, di sviluppare in modo più rapido le resistenze alle principali patologie e di ottenere un evidente miglioramento dei caratteri qualitativi.

 

 tabellaColza.jpg

 

 

GLI INNOVATIVI IBRIDI DI COLZA PIONEER MAXIMUS®

 

La Ricerca Pioneer ha compiuto un ulteriore passo in avanti nel miglioramento genetico del colza: lo sviluppo dei nuovi ibridi a taglia bassa o semi-dwarf.

 

logo-maximus.gif

 

Si tratta di una nuova classe di ibridi di colza, ormai diventati di riferimento per i coltivatori di colza in Italia, caratterizzati da uno sviluppo controllato della pianta ottenuto attraverso il raccorciamento mirato degli internodi del fusto.Gli ibridi semi-dwarf Pioneer MAXIMUS® offrono una serie di vantaggi nella gestione agronomica della coltura, tra cui:

• la possibilità di effettuare semine molto precoci, senza pericoli di un eccessivo sviluppo della coltura nella fase autunnale;

• la possibilità di coltivazione in terreni molto fertili, grazie alla spiccata resistenza all’allettamento della pianta;

• gestione più razionale dei piani di fertilizzazione azotata in copertura, più aderente alle reali esigenze della coltura;

• una più efficiente utilizzazione dell’azoto da parte della coltura grazie alla minore massa vegetale sviluppata (migliore Indice di Raccolta);

• la possibilità di entrare in campo per effettuare trattamenti tardivi a protezione della coltura.

Rapido ed uniforme dry down alla maturità.

 

   Scarica la brochure "Gli innovativi ibridi Pioneer, note di tecnica colturale"


 
Accedi Registrati

 

Pioneer Hi-Bred Italia S.r.l.,
Via Pari Opportunità 2, 26030 Gadesco Pieve Delmona (CR)

Società a socio unico - Capitale 90.000 € i.v. - Part. IVA IT 01235070198

Reg. Impr. Cremona & C.F. 02153870346 REA CR 153948

 ® Marchio registrato da Pioneer Hi-Bred Int'l Inc. Des Moines, Iowa, USA
 

 
 
Note Legali       Privacy